Anatra al vapore

CONTRO LA LOMBALGIA

INGREDIENTI

  • 2 cucchiai di nuoc-mam
  • 3 scalogni
  • 10 prugne secche
  • 50 g di funghi profumati
  • 150 g di arachidi fresche
  • 1 anatra di circa 1,5 kg
  • 100 g di semi di loto
  • 50 g di zenzero fresco a fettine
  • 10 castagne intere lessate
  • 1 bicchiere di saké
  • olio d’oliva

PREPARAZIONE

Fate ammorbidire in acqua per due ore, separatamente, i semi diloto, i funghi e le arachidi pelate. Pestate nel saké 25 g di zenzero e sfregate con il liquido così speziato sia l’interno sia l’esterno dell’anatra, fiammeggiatela e lasciatela asciugare per due o tre ore. Nell’olio, dorate i semi di loto, le prugne, i funghi, le castagne, lo zenzero rimanente, gli scalogni tritati e aggiungete il nuoc-mam. Con questo composto farcite l’anatra e ricucitela, poi cuocetela al vapore per un’ora e mezzo.

 

COMMENTO

L’anatra, di natura fresca e sapore dolce, è indicata per i deficit dello Yin, le fragilità del rene e i dolori lombari. I semi di loto, di natura neutra e sapore dolce, esercitano un’azione sedativa; le castagne, energeticamente tiepide e di sapore dolce, rinforzano la milza e lo stomaco; la prugna secca, tiepida e dolce, è indicata nella rigidità muscolare e negli acciacchi reumatici. Per lenire i dolori reumatici sensibili al freddo è utile anche lo zenzero, di natura calda e di sapore piccante. I funghi sono di natura fresca e sapore dolce, nutrono lo Yin del sangue e svolgono un’azione tonificante. E tonificante in senso Yang è lo scalogno, di natura tiepida e sapore piccante.